Politica sui conflitti di interesse

Valorlife Lebensversicherungs-AG (di seguito “Valorlife”) offre prodotti assicurativi vita studiati per clienti esigenti. Questi prodotti sono proposti alla clientela esclusivamente tramite consulenti professionisti indipendenti autorizzati.

Valorlife è consapevole che, nell'abito di attività commerciali, tutte le parti hanno interessi specifici che potrebbero essere in conflitto con quelli della o delle controparti.

Per Valorlife l'integrità è un valore fondamentale nelle relazioni con i clienti e i partner e per prevenire, gestire o porre rimedio a situazioni potenzialmente conflittuali Valorlife ha adottato una politica sul conflitto di interessi (la "politica"). La politica di Valorlife definisce una serie di criteri di individuazione e un elenco di processi e misure volti a prevenire o gestire potenziali situazioni di conflitto di interessi o a risolverle dopo che si sono verificate tra Valorlife, i suoi azionisti, dipendenti e clienti, da una parte, o tra i suoi diversi clienti, dall'altra.

Grazie a questa politica, Valorlife non solo agisce in conformità delle disposizioni normative, ma promuove una cultura di integrità e applica i più elevati standard di comportamento etico nelle relazioni con la clientela.

Allo scopo di informare i clienti in merito alla politica, Valorlife ne ha riassunto gli aspetti principali in questo documento.

Individuazione di potenziali conflitti di interesse
Il cliente prende atto e accetta che Valorlife, un soggetto competente o una persona direttamente o indirettamente legata a Valorlife attraverso una relazione di controllo (una "Terza parte") sono autorizzati a fornire servizi a o a eseguire transazioni con o per il cliente, fermo restando che Valorlife può avere un interesse rilevante o un conflitto di doveri con attinenza al servizio o alla transazione. Il cliente prende inoltre atto e accetta che Valorlife opererà nel modo che riterrà opportuno in tali casi.

Valorlife ha individuato alcuni casi, specificati qui di seguito, in cui potrebbe verificarsi un conflitto di interesse qualora Valorlife o una Terza parte forniscano al cliente servizi correlati al contratto di assicurazione vita, per esempio se:

1. Valorlife o la Terza parte possono conseguire un utile finanziario o evitare una perdita finanziaria a spese del cliente.
2. Valorlife o una Terza parte hanno un interesse nell'esito di un servizio fornito al cliente o di una transazione eseguita per conto del cliente che non coincide con l'interesse del cliente.
3. Valorlife o una Terza parte sono incentivate per ragioni finanziarie o di altra natura a favorire gli interessi di un altro cliente o gruppo di clienti, a discapito degli interessi del cliente.
4. Valorlife o una Terza parte svolgono la stessa attività del cliente.
5. Valorlife o una Terza parte ricevono o riceveranno da una persona diversa dal cliente un incentivo per un servizio fornito al cliente, sotto forma di denaro, beni o servizi diversi dalla commissione o dal compenso standard per quel servizio.

Valorlife attua diverse procedure e adotta misure specifiche per gestire attivamente potenziali conflitti di interesse e per ridurre al minimo il rischio di ledere gli interessi della clientela, incluse:

1. Disposizioni organizzative, come la separazione di compiti che potrebbero generare un conflitto di interessi, una politica di remunerazione volta a evitare una partecipazione agli utili direttamente legata al successo di una transazione specifica, procedure relative a transazioni personali avviate dai suoi dipendenti o misure riguardanti la formazione del personale.

2. Barriere informative e altre disposizioni volte a impedire o a ridurre all'essenziale la trasmissione di dati sensibili tra persone o entità coinvolte in attività da cui potrebbe derivare un conflitto di interessi.

3. Divieto irrevocabile per Valorlife, i suoi amministratori, dirigenti e dipendenti di accettare vantaggi da entità che abbiano interessi rilevanti nella sottoscrizione o nel processo di gestione di un contratto di assicurazione vita. Tuttavia, omaggi e piccoli gesti di ospitalità di valore inferiore alla soglia specificata nella politica non saranno considerati come un vantaggio in questo senso.

4. Creazione di barriere informative fisiche, elettroniche e operative per impedire e controllare la circolazione di materiale riservato tra persone esposte a conflitto di interessi all'interno della società, se la circolazione di tali informazioni può ledere gli interessi di uno o più clienti.

5. Barriere elettroniche che consentono l'accesso ai dati personali solo ai dipendenti incaricati di gestire un particolare contratto.

6. Esempi di barriere elettroniche sono sistemi di sicurezza elettronici speciali e password obbligatorie per l'accesso a particolari informazioni.

7. A livello operativo, le aree aziendali interessate sono gestite da persone diverse che devono rispettare l'obbligo di firma congiunta in conformità alle procedure interne per evitare/limitare l'uso scorretto di poteri da parte di un solo amministratore o dipendente.

Deroghe temporanee a questi principi sono consentite solo in casi eccezionali e dovranno essere giustificate e sorvegliate con estrema attenzione. Pertanto, Valorlife offre servizi ai sensi dell'accordo che disciplina la relazione commerciale tra Valorlife e il cliente sulla base di informazioni note solo ad alcuni dipendenti responsabili della gestione delle relazioni con la clientela.

Valutazione di situazioni di conflitto di interessi
Nei casi in cui tutti gli sforzi ragionevolmente compiuti e le misure adottate per evitare un conflitto d'interessi non siano ritenuti sufficienti a garantire con discreta certezza che sarà evitato il rischio di ledere gli interessi dei clienti, o quando non è possibile gestire queste situazioni di conflitto per impedire il rischio di danneggiare il cliente, Valorlife stabilirà se sia opportuno darne notizia o se, nell'interesse del cliente, sia meglio astenersi dal fare affari per conto suo.

In alcuni casi Valorlife potrebbe rivelare al cliente, usando un supporto durevole, la natura generale e, se opportuno, la fonte del conflitto di interessi, consentendo al cliente di prendere una decisione informata sul servizio nell'ambito del quale sussiste un conflitto di interessi.

Qualora Valorlife ritenga che il rischio di ledere gli interessi del cliente sia troppo alto, si asterrà dal fare affari con il cliente. Pertanto, in alcuni casi Valorlife si riserva il diritto di negare la prestazione di servizi o l'esecuzione di transazioni con o per il cliente, direttamente o ai sensi del contratto di assicurazione, in virtù della relazione di Valorlife con altri clienti, i suoi azionisti o dipendenti. In tal caso, Valorlife non avrà l'obbligo di comunicare le ragioni del suo rifiuto.

Aggiornamento della politica
La politica sarà aggiornata periodicamente tenendo conto, in particolare, di eventuali modifiche di legge.

Utilizziamo cookie e strumenti di analisi alfine di garantire un corretto funzionamento del nostro sito Web e migliorarne l’uso. Utilizzando il sito Web di Valorlife, l’utente accetta le nostre linee guida sulla protezione dei dati e l’uso dei cookie.
Protezione dei dati